Derbyland, la terra dei derby

Immagine

Derbyland, la terra dei derby. Benvenuti ad Albinea. Anzi, nel territorio albinetano. Tre team in Seconda categoria – Albinea, Bellarosa e Borzanese –, una manciata di chilometri a separarli e un identico destino: avversarie nel girone E.

Qualcuno tra gli addetti ai lavori, senza troppi giri di parole, l’ha definito il girone più bello di sempre. E, nonostante all’avvio della stagione manchi ancora un po’, nel territorio pedecollinare l’attesa sale. Sarà per i nomi, moli e lanterne varie già sono state utilizzate e non si sa come definire i derby della pedecollina; sarà perché è la prima volta che tutte e tre le società si affrontano.

«La stagione sarà stupenda – evidenzia Max Tanferri, dirigente del Bellarosa – magnifico il calendario, avremo tutti un sacco di motivazioni. Quale derby sentirò di più? Il campanilismo non è più quello di una volta, credo però che Albinea-Borzanese sarà la sfida più sentita. Per quanto ci riguarda posso solo dire che sarà bello affrontarle e cercare di batterle».

Derby a parte, sugli obiettivi Tanferri è chiaro: «La rosa, per l’80%, è la stessa. Proveremo a ripetere un campionato di vertice, non sarà facile».

La Borzanese è fresca di ripescaggio dopo quattro stagioni da protagonista in Terza. Alessandro Annovi, dirigente biancoblu, spiega: «I derby? Siamo carichissimi. Certamente con l’Albinea sarà il più atteso. E’ singolare avere tre compagini di uno stesso comune in Seconda. Ma è altrettanto bello. Gli obiettivi? Eravamo partiti pensando a una squadra di vertice in Terza, poi abbiamo saputo del ripescaggio. Siamo felici ma il girone è complicato. Puntiamo alla salvezza, le sfide tra cugini saranno uno stimolo in più. Anche per il pubblico».

Per l’Albinea parla il ds Maurizio Nasi: «E’ un girone strano ma bello. Affronteremo la Borzanese per la prima volta, mentre il Bellarosa già l’abbiamo incrociato e sugli spalti c’era tanta gente. Queste sfide sono una cosa stupenda per il paese. I nostri obiettivi? Provare a ripetere il girone di ritorno della passata stagione. Il gruppo è quasi per intero quello dello scorso anno, tanti ragazzi ci hanno chiesto di rimanere ed è stata una bella soddisfazione». Le tre compagini sono pronte. Resta l’incognita dei nomi da assegnare alle sfide. Qualche suggerimento lo dà il vicesindaco (e assessore allo sport) Luca Poletti: «Tra Borzanese e Bellarosa – evidenzia divertito – potrebbe essere il derby del Lavacchiello (torrente che scorre tra le due frazioni); tra Bellarosa e Albinea quello del Lavezza (rio che divide i due centri distanti in linea d’aria forse meno di un chilometro). Tra Borzanese e Albinea potrebbe essere il derby dei dislivelli (nome con cui, soprattutto tra i cicloamatori, è conosciuto il tratto di strada che unisce i due paesi, ndc)».

Il vicesindaco per chi tiferà? «Si fa fatica a tifare per tre squadre ma direi che questo sia proprio il caso di farlo. Un girone così era quasi impensabile, forse è più probabile il passaggio di una cometa. L’auspicio è che tutte e tre siano protagoniste. E al termine della stagione, perché no, si potrebbe pure pensare a una bella festa insieme in piazza».

L’attesa sale in pedecollina. Così tanto che qualche appassionato si è pure domandato con ironia: «Ma per tutte queste partite a rischio ci vorrà la tessera del tifoso?».


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...