Cappotto rosso

Tema: scrivi una favola antica in versione moderna, ambientandola nella città in cui vivi Svolgimento C’era poi cappotto rosso. Cappotto rosso era una di quelle che viveva in Germania, una di quelle che il ministro definiva “una di quelle teste di cui in Italia non sentiamo la mancanza”. Cappotto rosso lo sapeva di essere una … More Cappotto rosso

Noi…stalgie

Passo e ci sono tutte le luci spente. Passo e non c’è il solito profumo di gnocco fritto. Passo e non c’è neppure uno scooter parcheggiato davanti, né una nota di una qualche hit dell’estate che si propaga nelle vie limitrofe. Passo ed è tutto vuoto, buio. Desolatamente vuoto, desolatamente buio.   Il fatto è … More Noi…stalgie

…AGGHIAGGIANDE!!

Oddio, il blocco. Oddio è arrivato. Oddio, il blocco dello scrittore è arrivato. Il blocco dello scrittore? Ma quale blocco dello scrittore. Punto primo: se in vita tua hai scritto solo cagate non più lunghe di due-tre pagine di word, caro il mio 35enne tra due mesi, non puoi considerarti uno scrittore. Se non sei … More …AGGHIAGGIANDE!!

Pizza

Ci sono pizzerie di due tipi. Quelle dove c’è puzza di pizza e quelle dove non c’è puzza di niente. In quelle dove non c’è puzza di niente, non succede niente. Né quando mangi, né dopo. In quelle dove c’è puzza di pizza mangi, ridi, spari minchiate con morosa e moroso o amici e amiche … More Pizza

Mimosa?

Correre non è complicato. Più o meno ci riescono tutti. Ma c’è qualcuno che ci riesce di più e qualcuno che ci riesce di meno. Però, stando a molti, è la cosa più semplice del mondo. “Robby, la facciamo quest’anno?”. Me la butta lì, senza un motivo apparente, mentre corriamo lungo via Grandi in una … More Mimosa?

Azzardo

Anche sposarlo è stato un azzardo. Lo sapevo, solo non pensavo ci riducessimo così. Continua a chiedermi di accompagnarlo, continua a dirmi vieni con me, amore, mi porti fortuna. E’ successo una volta. Una volta soltanto gli ho portato fortuna, come dice lui. Il display gli ha mostrato quattro, forse cinque assi. Io non me … More Azzardo

Gaz…Zara

“Sai, lo ammetto. Sei proprio un ragazzo paziente” mi dice. Cammina spedita, un paio di metri davanti a me. E adesso chissà cosa mi proporrà, penso preoccupato mentre rispondo alle sue parole con un sorriso. Vaghiamo per negozi da almeno un paio d’ore. E l’unica cosa capace di strapparmi un sorriso fino a quel momento, … More Gaz…Zara

La partita

Prima di noi c’erano quelli con i 50 nel mirino: riga larga, attaccatura alta, pizzetto grigiastro, pancetta d’ordinanza. Dopo di noi quelli che i 25 sono un miraggio: fisici da atleti (quasi tutti), capello fotocopia, maglia sportiva all’ultima moda, scarpa specifica. Percentuale grasso corporeo: 0,4%. In mezzo, noi. E la classica partita di calcetto del … More La partita